Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Cassazione: mancata riscossione degli oneri condominiali ? Responsabilità dell'amministratore...

Articolo  0 commenti




Massima: “La mancata riscossione da parte dell’amministratore degli oneri condominiali dai condomini morosi è contraddetta dalla provata notificazione agli stessi degli atti di precetto: che poi l’amministratore non abbia intrapreso la procedura esecutiva vera e propria, è scelta che può giustificarsi sulla base della non sicura solvibilità dei condomini e, quindi, non integra in sé un fatto di “mala gestio”.



Con questa sentenza, la Corte di Cassazione, ha sancito il principio secondo cui la notificazione dell’atto di precetto ai condomini morosi,  esonera l’amministratore di condominio dalla responsabilità di “mala gestio”.

In pratica, l'amministratore, non può essere accusato di mala gestio in quanto, l ascelta di non intraprendere una procedura nei confrotni dei condomini morosi, era giustificato dall'incertezza circa la solvibilità degli stessi.

Quindi la mala gestio si concretizza non solo con l'intimazione da parte dell'amministratore con gli avvisi di mancato pagamento degli oneri condominiali ma con la notificazione degli atti di precetto.





Leggi e Sentenze

Cassazione: attenti quando comprate un'auto usata... potreste non avere la garanzia per vizi occulti...  0  502

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 3042 del 2015, ha affermato che, per il riconoscimento del danno che spetta al compratore a causa di vizi della cosa venduta, l'art. 1494 del c.c. determina che il venditore dev'essere a conoscenza di tali vizi e quindi l'obbligo di garanzia viene meno se il venditore fornisce una liberatoria per la quale non ha colpa dei vizi occulti.