Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Compressori ed elettricità: consigli per l'uso

Articolo  0 commenti






Spesso la mole di lavoro di un compressore è una delle principali preoccupazioni delle persone che ne ricercano uno nuovo. Grazie all’aiuto di un esperto, si possono facilmente calcolare la potenza e la pressione necessarie. Spesso però ci si dimentica del sistema elettrico, soprattutto una volta che il compressore è inserito.

 

Uno degli errori più comuni è quello dell’installazione di compressori troppo potenti in relazione al sistema elettrico della struttura. Inutile dire come siamo importante fare in modo che il sistema possa generare più di tensione di quella richiesta dal compressore. Se sul compressore, per esempio, troviamo un disegno recante la scritta 500 V, ciò significa che il nostro sistema deve essere in grado di fornire una tensione maggiore a questa. In caso contrario, si rischia ovviamente di sovraccaricare il cablaggio elettrico.

 

Un altro errore comune è che la tensione e amperaggio sono inversamente proporzionali, mentre pensiamo sia un’analogia. Basta immaginarsi la corrente elettrica nel cablaggio come acqua nei tubi: la tensione è la pressione dell'acqua, la corrente è la velocità del flusso e la resistenza è la dimensione del tubo. Come si aumenta la pressione dell'acqua, la portata è destinata ad aumentare. Allo stesso modo, se si aumenta la tensione in un impianto elettrico, l'amperaggio aumenta. Non sono inversamente correlati e non devono assolutamente essere trattati come tali.

 

Per concludere, tante persone installano i compressori lontano dal collegamento elettrico. Per far ciò utilizzano un cavo di prolunga per collegare i due capi. Ripensando all’esempio dell’acqua, se si invia una grande quantità di pressione e di flusso attraverso piccoli tubi, si avrà presto un problema. Lo stesso vale per l'energia elettrica. Più è lungo un filo, più è la resistenza che incontra. Tenetelo ben presente se avete intenzione di installare un compressore lontano dal punto di connessione elettrica.

 

Mentre questi sono piccoli consigli generali da seguire, è sempre opportuno rivolgersi a professionisti nel settore dei compressori. Come ad esempio un concessionario Atlas Copco, presente sul territorio italiano, e la cui professionalità ed esperienza sono riconosciute e certificate dall’azienda svedese.





Login/registrati


Ricerca

Iscrizione alla newsletter