Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Imballaggi per il trasporto aereo di merci pericolose: come rispettare le regole internazionali

Articolo  0 commenti




Lo IATA è una delle principali associazioni internazionali per il trasporto aereo e seguire le sue indicazioni per gli imballaggi per il trasporto di merci pericolose è fondamentale per il rispetto delle norme internazionali.



Lo IATA è una delle principali associazioni internazionali per il trasporto aereo e seguire le sue indicazioni per gli imballaggi per il trasporto di merci pericolose è fondamentale per il rispetto delle norme internazionali.

 

Gli imballaggi per il trasporto di merci pericolose, come tutti gli strumenti utilizzati in questo tipo di spedizioni, sono un elemento critico, dal momento che la validità del trasporto dipende dalla loro conformità alle regolazioni internazionali.

Lo IATA è uno degli enti più importanti nella regolamentazione dei trasporti aerei e le sue linee guida sono davvero importanti per effettuare spedizioni sicure e a norma.

Ma cosa prevede il regolamento IATA in materia di imballaggi?

 

La procedura IATA

 

Innanzitutto, è responsabilità del mittente quella di identificare, classificare, impacchettare ed etichettare ogni materiale pericoloso.

Perciò, il primo passo da compiere è quello di riconoscere le sostanze pericolose. Questo può essere fatto controllando le sezioni 2 e 3 del Regolamento IATA per le merci pericolose, dove vengono classificate le varie tipologie.

Una volta stabilita la natura della merce, è necessario procedere con l’imballaggio. Esistono 3 gruppi di packaging previsti dal regolamento, uno per ogni grado di pericolosità legato alla natura del contenuto. A seconda del tipo di materiale identificato sarà necessario il relativo imballaggio. Per i requisiti del packaging, è necessario consultare la sezione 178 del CFR 49

L’imballaggio deve poi essere etichettato in base al contenuto e utilizzando una delle 9 etichette associate alle categorie presenti nella sezione 172 del CFR 49. Le etichette devono essere realizzate secondo le specifiche del DOT in materia di dimensioni forma e colori.

Infine, è necessaria una corretta documentazione della spedizione, che nella maggior parte dei casi si compone di una dichiarazione del mittente e di una bolla di trasporto aereo. La documentazione deve contenere un numero di emergenza raggiungibile 24 ore su 24, insieme a:

  • Nome del prodotto spedito, con tanto di numero UN
  • Nome del mittente
  • Destinazione
  • Recapiti telefonici
  • Data di spedizione e di arrivo previsto
  • Schede di sicurezza

 

Sempre meglio chiedere supporto

 

Rispettare i criteri internazionali è un processo piuttosto complicato, ma assolutamente necessario. Per questo, a volte, è bene affidarsi ad esperti, interni o esterni, nella gestione delle pratiche.

Air Sea Italia, azienda di Fidenza specializzata nella logistica del freddo, non si limita a commerciare imballaggi per il trasporto di merci pericolose realizzati nel rispetto dei parametri internazionali ed etichette a norma, ma fornisce anche servizi di assistenza per la corretta compilazione della documentazione e l’adeguamento alle normative internazionali.

Tutti i modelli di imballaggi e le specifiche dei servizi sono presenti sul sito www.airsea.it





Leggi e Sentenze

Cosa fare se l’amministratore condominiale fa la cresta sui conti  0  199

L’amministratore condominiale dovrebbe operare nell’interesse dei condomini. Ma spesso capita che operi nel proprio interesse, gonfiando le spese. Ecco cosa fare in questi casi.

Login/registrati


Ricerca

Iscrizione alla newsletter