Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Dimagrimento localizzato: come impostare la dieta

Articolo  0 commenti





 



Il dimagrimento localizzato passa anche dal regime alimentare, che dev’essere correlato all’obiettivo e al tipo di attività svolta.

 

Ottenere un dimagrimento localizzato, ossia la perdita di grasso in determinati punti del corpo, sono necessarie due cose: un allenamento mirato e una dieta specifica. Per il primo, l’ideale è consultare uno specialista in grado di prendere in considerazione tutti i dettagli del caso, ma, prima di procedere con l’analisi della dieta, è necessario spendere alcune parole sul tema dell’allenamento: va considerato che la perdita di grasso non avviene solo ed esclusivamente in una zona, ma riguarda tutto il corpo, interessando maggiormente le zone che decidiamo di stimolare attraverso l’attività fisica.

Detto questo, per fare in modo che l’allenamento dia i risultati sperati, serve che l’alimentazione sia quanto più adeguata possibile. Ciò significa che essa dovrà essere equilibrata, contenere un basso apporto calorico (ma comunque sufficiente per permettere di svolgere gli allenamenti in modo efficace) ed essere ricca di proteine. Ecco come è possibile adottare una dieta di questo tipo.

 

Preferire pesce, carne bianca e verdure

 

La carne bianca, specialmente quella di pollo, tacchino e pesce, è ottima per la riduzione della massa grassa, dal momento che contiene meno grassi rispetto alla carne rossa, ma, allo stesso tempo, presenta tutto l’apporto proteico necessario allo sviluppo di massa magra e alla stimolazione del metabolismo. In particolare, il pesce è estremamente ricco di Omega 3, acidi importantissimi per il miglioramento di numerosi funzioni del corpo, comprese quelle mentali e quelle legate alla lavorazione dei grassi.

Anche le verdure, in quanto ricche di vitamina C, fibre ed antiossidanti, giocano un ruolo fondamentale, dal momento che aiutano l’organismo ad evitare l’accumulo di adipe.

 

Bere molto e bene

 

L’acqua è uno dei migliori alleati nel raggiungimento del dimagrimento localizzato: bere 2 litri d’acqua al giorno stimola la diuresi, spingendo il nostro corpo ad espellere una maggiore quantità di tossine e, quindi, di grassi, che altrimenti potrebbero andare a concorrere alla formazione del tessuto adiposo.

Da evitare assolutamente sono le bevande zuccherine, le quali, oltre ad aumentare l’apporto calorico, non fanno che aumentare il senso di sete. Consigliabile, invece, è il consumo di tisane e infusi specifici per l’aumento della diuresi e della minzione.





Leggi e Sentenze

Consigli utili per arredare la casa  0  942

Arredare la propria casa dovrebbe essere un'attività soddisfacente e piacevole, poichè in questa fase la si trasforma da un qualche cosa di grezzo e inanimato, in un ambiente che riveste i gusti, lo stile, gli ideali e il carattere di chi lo arreda. Arredare significa dunque trasferire in un luogo una parte di sè (esteriorizzazione) ancor prima che questo inizi a costruire una parte del sè (interiorizzazione)...