Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

La Privacy e il Recupero crediti

Articolo  0 commenti




Quali dati personali si possono trattare nell'ambito dell'attività di recupero crediti? Quali sono le prassi ritenute illecite? Come vanno conservati i dati? Esiste un diritto alla riservatezza del debitore?



A queste e ad altre domande risponde il vademecum predisposto dal Garante per la protezione dei dati personali.

La guida sintetica illustra in modo semplice e immediato a quali principi si devono ispirare coloro che legittimamente svolgono attività di recupero del credito e le garanzie riconosciute al debitore.

Il vademecum riporta anche i riferimenti ai principali provvedimenti dell'Autorità sull'argomento.

Il Vademecum

"Privacy e recupero crediti" è suddiviso in otto sezioni: principi generali, il recupero crediti e i dati personali; le prassi illecite; quali dati posso trattare?, l'informativa; la conservazione dei dati; l'esercizio dei diritti; documenti di riferimento.

Il vademecum può essere scaricato in formato digitale dal sito web dell'Autorità.

(Garante Privacy, comunicato 15 aprile 2016)

 

 

Scarica il testo del Garante della Privacy (in basso)





Leggi e Sentenze

Cassazione: la madre che minaccia il proprio figlio negandogli di visitare la nonna, è punibile per violenza privata...  0  882

Se la madre minaccia il proprio figlio di separarlo e/o non fargli visitare la propria nonna materna è passibile di violenza privata continuata. Questo è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 37324 del 2013.