Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Opinioni sulle bacche di goji

Articolo  0 commenti




Le bacche di goji hanno avuto un importante boom all'inizio del millennio quando furono etichettate come cibo miracoloso e un alimento quasi magico (vengono infatti chiamate frutto della longevità).



Quanto c'è di vero in questo? Le opinioni degli esperti sono davvero tante, ma tutti sono d'accordo nel pensare che le bacche di goji siano un ottimo super cibo e un valido aiuto per il nostro organismo, ma non miracoloso: assumere bacche di goji e mantenere un'alimentazione poco sana o non fare attività fisica (anche solo una passeggiata o qualche esercizio che stacchi il lavoro sedentario) porta pochissimi benefici, se non nessuno. Vediamo quali sono le opinioni sulle bacche di goji. 

Innanzi tutto è da notare che le bacche di goji sono presenti anche nella famosissima dieta Dukan, quindi anche nel marketing moderno hanno un ruolo particolarmente rilevante. Inoltre sono studiate e analizzate da anni e ormai esiste un amplia bibliografia sulle bacche dell'Himalaya.
Un'opionione autorevole che arriva da Per Bjork, responsabile di Cien Por Cien Natural, impresa spagnola che importa bacche di goji direttamente dal Tibet. Per racconta di come alcune bacche vengano essiccate poco prima della scadenza per farne allungare la durata: purtroppo questo è dovuto al mercato secondario cinese che non vuole rischiare di perdere soldi nel commercio delle bacche invendute. Tante inchieste sulle bacche di goji sono state fatte anche a livello europeo ma sono sempre state andate a vuoto perché sono stati utilizzati parametri troppo alti per il calcolo di metalli pesanti e diserbanti, quindi anche alcune bacche che potrebbero essere dannose (vedi ad esempio chi commercializza bacche spacciandole per qualità Xing Dal, che NON ESISTE) rimangono in commercio a discapito degli utenti. Cien Por Cien Natural, ad esempio, istituisce ogni anno una borsa di studio per studenti che vogliano continuare studi e ricerche sulle bacche di goji in Tibet per assicurarsi che la Yuthog (l'azienda patrocinata dal Collegio Medico Tibetano) continuino ad essere a norma e di qualità elevatissima.

David Wolfe, il guru del raw food (dieta del cibo crudo) elogia il goji in maniera straordinaria e lo inserisce sempre nelle diete che propone. A volte si cade in esagerazioni, come quando si dice che il goji ha 500 volte il contenuto di vitamina C di un'arancia. Non è affatto così: in valore assoluto (quindi non in peso) può arrivare al 500% di vitamina C in più (cioè 5 volte) anche se, ovviamente, il peso di una bacca è molto inferiore a quello di un'arancia, quindi mangiando un'arancia se ne assume molta di più! Questo non toglie il fatto che le bacche di goji siano ricchissime di nutrienti!

Earl Mindell è un altro di questi esempi esagerati: in alcune interviste in diretta televisiva sostenne che il goji poteva curare il cancro. Queste dichiarazioni, oltre ad essere pericolose per la salute delle persone che ascoltano, danneggiano anche l'immagine del goji e il mercato che lo commercializza! Il goji è un alimento straordinario e, abbinato ad una dieta corretta e ad uno stile di vita sano, può aiutare a prevenire alcuni meccanismi che alla lunga potrebbero favorire l'insorgere di cellule tumorali. Sicuramente non cura il cancro.

Il goji è sicuramente un ottimo super cibo, ma bisogna fare attenzione a chi esagera descrivendolo un alimento miracoloso.





Leggi e Sentenze

Verifiche periodiche, pubblicato il decimo elenco dei soggetti abilitati...  0  809

Pubblicato dal Ministero del Lavoro con Decreto dirigenziale del 20 gennaio 2015 il decimo elenco dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche, ex articolo 71, comma 11, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, come modificato e integrato dal Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106.