Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Sicurezza sul lavoro: come comunicarla efficacemente in azienda

Articolo  0 commenti




Il 23 settembre a Padova un convegno gratuito sul tema della comunicazione della sicurezza. Quanto è importante per le aziende e per la prevenzione una comunicazione aziendale efficace?



Dalla quantità di informazioni che ciascun lavoratore può avere negli ambienti di lavoro, dalla consapevolezza del suo ruolo e dei pericoli che lo circondano, delle risorse a cui può attingere, delle buone prassi, dipende la bontà delle scelte che farà e l’efficacia della tutela della sicurezza e salute, propria e altrui. 
In ogni luogo di lavoro è dunque assolutamente necessario comunicare tutte le informazioni che ci permettono di lavorare in piena sicurezza: solo con una comunicazione efficace è possibile coinvolgere tutti nella gestione della sicurezza aziendale. Ed è importante che tale comunicazione sia chiara, comprensibile e interattiva e che tenga conto delle esperienze di ciascuno.

Proprio a partire dal riconoscimento dell’importanza e dell’utilità in un’azienda di una comunicazione sulla sicurezza efficace, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS), in collaborazione con la società di servizi SIRIA srl e l’azienda HELPS srl, organizza per il 23 settembre 2015 a Padova il convegno di studio e approfondimento “Comunicare la Sicurezza in Azienda conviene? Obblighi, vantaggi, metodi ed effetti collaterali”. Un convegno che affronterà innanzitutto gli obblighi dettati dalla normativa sulla sicurezza in materia di informazione, formazione e comunicazione. Che si soffermerà inoltre sui vantaggi di una buona comunicazione aziendale e sui modelli operativi per ottenere un’idonea formazione, comunicazione ed interazione tra lavoratori e organizzazione aziendale.

Ricordiamo che il Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (Decreto Legislativo 81/2008) evidenzia e sottolinea la necessità di informare e formare i lavoratori sui rischi: l’informazione non solo è tra le misure generali di tutela, ma è un obbligo a cui sono dedicati specifici articoli normativi. 
E riguardo all’importanza di una comunicazione efficace anche il Testo Unico sottolinea che il contenuto della informazione deve essere facilmente comprensibile per i lavoratori e deve consentire loro di acquisire le relative conoscenze. E laddove il processo informativo riguardi lavoratori stranieri deve essere prevista una verifica della comprensione della lingua utilizzata: chiarezza e comprensibilità sono dunque aspetti cruciali nell’azione comunicativa. 

Inoltre la comunicazione aziendale deve essere concepita anche come uno scambio interattivo che parta da esperienze reali e condivise. 
In questo senso è importante che nei luoghi di lavoro si svolga una formazione sostanziale e partecipativa. Una formazione non formale che, partendo dal presupposto che l’esperienza sia un fattore importante e significativo di sviluppo e apprendimento, permetta un processo comunicativo in grado di generare un cambiamento reale nei comportamenti dei lavoratori. 
Ed è utile implementare nei luoghi di lavoro anche nuovi strumenti professionali innovativi destinati a favorire la diffusione capillare delle informazioni relative all’organizzazione aziendale. Strumenti che permettano al singolo lavoratore di lavorare con efficacia, abilità e sicurezza.

Per affrontare tutti questi temi e migliorare la comunicazione aziendale in materia di sicurezza, si terrà dunque il 23 settembre 2015 a Padova, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 - presso il Best Western Hotel Biri, Sala Rialto, Via Antonio Grassi, 2 – il convegno di studio e approfondimento “Comunicare la Sicurezza in Azienda conviene? Obblighi, vantaggi, metodi ed effetti collaterali”. 


Il programma del convegno prevede interventi di:

- Avv. Lorenzo Fantini: “Gli obblighi di comunicazione nel D.Lgs. 81/08”;

- Dott. Gianluca Fiscato: “Perché comunicare e i vantaggi della comunicazione aziendale”;

- Dott. Nicola Corsano: “La Sicurezza partecipata, il coinvolgimento del lavoratore con la formazione esperienziale”;

- Prof. Rocco Vitale: “L’importanza della formazione: il modello formativo AiFOS”;

- Dott. Paolo Simionati: “Help’s: una metodologia per ottenere comunicazione ed interazione tra lavoratori e organizzazione aziendale”


Si ricorda che il convegno è gratuito, ma con iscrizione obbligatoria. 
A tutti i partecipanti al Convegno verrà consegnato un attestato di presenza, valido per il rilascio di n. 2 crediti di aggiornamento Formatori della sicurezza, area tematica comunicazione.


Il link per l’iscrizione al convegno: 
http://aifos.org/section/eventi/eventi_interno/convegni_aifos/comunicare_la_sicurezza_in_azienda


Per informazioni e iscrizioni:
Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it 


27 agosto 2015

Ufficio Stampa di AiFOS
ufficiostampa@aifos.it
http://www.aifos.it/





Leggi e Sentenze

Selezione Europea: "Il bambino più goloso dell'anno"  0  440

Il bimbo più bello e simpatico, selezionato a dicembre 2015 da una giuria della Fiera diLongarone tra tutti i GelatoSelfie scattati in gelateria entro il 25 novembre, sarà il testimonial del Gelato Artigianale e protagonista della campagna GelatoDay 2016.